Linux Diary #02: Gli aggiornamenti

linuxupdate.jpg

Nell’appuntamento di oggi con il nostro “Linux Diary” parliamo degli aggiornamenti.

Qualsiasi software: browser, antivirus e anche quella “bestia” che ci fa molte volte dannare, ovvero, il sistema operativo necessitano di aggiornamenti (sia nei casi in cui ci sia bisogno di tappare falle di sicurezza, sia quando vengono semplicemente apportati dei miglioramenti al programma).

 

Microsoft notoriamente rilascia per il suo Windows poche patch mensili, mentre Ubuntu, tra gli altri vantaggi, ha anche quello di ricevere frequenti aggiornamenti.
Vi sembra una cosa da poco? Io non direi!

 

Avere un sistema operativo sempre aggiornato è una parte fondamentale del capitolo sicurezza. Un sistema operativo non aggiornato apre la porta a tutta una serie di rischi e minacce che possono minare gravemente la sicurezza del vostro computer.

 

Ricordatevi di tenere i software del vostro PC sempre aggiornati… con Ubuntu questo è molto facile, veloce e ovviamente gratis!😉

 

by Topgun

7 Risposte to “Linux Diary #02: Gli aggiornamenti”

  1. Nerocicuta Says:

    “Ubuntu, tra gli altri vantaggi, ha anche quello di ricevere frequenti aggiornamenti.
    Vi sembra una cosa da poco? Io non direi!”

    Dipende.. sotto il punto di vista sia Desktop che Server aziendale è un bagno di sangue in quanto le patch prima di applicarle vanno studiate e poi pianificata l’installazione con i relativi fermi dei servizi…🙂

  2. TopGun Says:

    Bhe…..dal punto di vista quantitativo un utente inesperto, come sono io, si vede segnalati degli aggiornamenti molto frequenti…molto più frequenti rispetto a windows.

    il che dopo che tutti gli utenti più esperti gli hanno fatto un parabolone sull’importanza degli aggiornamenti…lo porta a applicarli automaticamente in quanto segnalati…no?

    secondo te io come faccio a studiarle? con i relativi fermi dei servizi?

    cerca di immedesimarti nel neofita non smanettone…poi se hai voglia spiegaci anche meglio questa cosa dei fermi servizi mi interessa molto (siamo quì per imparare no?).

    ciao!!!

  3. TopGun Says:

    Bhe….vedi l’untente medio di windows non smanettone, quando passa a Ubuntu e vede che in una settimana ti propone diversi aggiornamenti, qunado windows te ne propone pochi in un mese, pensa che sia un innovazione in positivo no?

    considerando poi che da untente windows tutti mi hanno sempre sottolineato l’importanza di tenere sistema operativo (parliamp di windows che non è un kernel😉 ), e tutti i software in generale, sempre aggiornati all’ultima versione….io appena ubuntu mi da adegli aggiornamenti li accetto perchè se me li consiglia lui sono senz’altro cosa buona e giusta…per me che sono utente medio(basso :p ).

    essendo untente medio basso non posso sapere se è un bagno di sangue o no…sicuro non posso sapere come studiarle, come pianificare l’installazione(?) (io gli aggiornamenti di win li installo non li pianifico).

    poi fermi dei servizi che so?
    secondo te un utente appena avvicinato a linux e a ubuntu in particolare sa che sono i servizi…e addirittura come si fermano?
    io da utente novello proprio non lo so.

    senti se ti fa piacere parlarci di queste cose ritengo che il tuo parere possa essere molto interessante e utile per migliore la mia conosenza di ubuntu, come quella di tutti quelli che ic leggono!

    ciao buona giornata!!!

  4. Nerocicuta Says:

    Scusami TopGun ma forse mi hai frainteso.. io semplicemente dico che non è un vantaggio “IN SENSO ASSOLUTO”.. ma dipende dai punti di vista..

    in lato aziendale avere un SO che sforna PATCH ogni 5 minuti è in primis segnale che è stato rilasciato con fretta.. secondo mette in serie difficoltà chi lavora/sviluppa in quanto non puoi sapere a priori che effetto puo’ avere l’installazione della PATCH sulle applicazioni installate.. ti faccio un’esempio banale quanto reale, SAP è un gestionale (il + famoso al mondo) e puo’ girare anche sotto linux, attualmente io lavoro in aziende che su un’istanza SAP ci si collegano circa 2800/3000(dipende dalle filiali collegate) utenti giornalieri.. mo mi esce un’aggiornamento al sistema operativo e la prima cosa che il SysAdmin(sia linux che windows) deve fare è “ASSICURARSI CHE LA PATCH NON VADA AD IMPATTARE SUL FUNZIONAMENTO DEL GESTIONALE”(sai che bello se installi una patch e 3000 persone di un’azienda stanno a fischiettare nei corridoi..) e per fare questo deve contattare SAP(la sede centrale è in Germania) e sapere se LORO hanno gia testato la patch.. indi ad esito positivo “FARE DEI TEST IN AMBIENTE DI NON PRODUZIONE”, poi se tutto va a buon fine “SCHEDULARE UN’INSTALLAZIONE IN AMBIENTE DI PRODUZIONE A SERVIZI _QUINDI SAP_ CHIUSI” “INSTALLARE LA PATCH E RITIRARE IN UP SAP” “TEST IN PRODUZIONE”.. adesso credo che ci arrivi da solo che fare un cumulo di patch in questi ambienti è saggio per tempi, metodi e costi.. ecco “ANCHE” perchè Microsoft sforna il Bollettino mensile ogni secondo Martedì del Mese..

    Ola!

  5. TopGun Says:

    Bhe si è molto sensato quello che dici.

    comunque scusa per il tono…forse leggendo due commenti così hai percepito un tono un pò acceso e aggressivo però non è voluto.
    in pratica ho scritto un primo commento che poi non era apparso e quindi l’ho riscritto e adesso ce ne sono due.

    adesso è tardi con calma domani ti rileggo e cerco di imparare qualcosa🙂

    ciao!

  6. Nerocicuta Says:

    Ovviamente io non voglio assolutamente dire che le patch non ci devono essere o che sono un male.. ma chi ci lavora ad esempio in ambito server sa che sia che sia windows o che sia linux il patch manager in automatico viene disabilitato per lanciarlo a mano alla pianificazione dell’installazione dopo attente valutazioni delle patch.. 😉

  7. TopGun Says:

    ad esempio io stà cosa del patch manager disabilitato non la sapevo…eh non ci lavoro LOL!

    interesting!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: