Gli aggregatori bianchi

feed_icon_96×96.jpgMolti di voi staranno sicuramente leggendo queste righe tramite uno dei tanti aggregatori di feed RSS che ci sono in circolazione, per questo ovviamente vi ringrazio moltissimo ma, permettetemi una piccola (o grande, dipende dai punti di vista) critica al mezzo e alla sua capacità di “aggregazione”.

Non prendetelo ne come un consiglio ne come uno sfogo: leggetelo e se volete pensateci un pò… voi che usate gli aggregatori di notizie, davvero non vi sentite un pò oppressi da tutta questa mole di informazioni che vi piove davanti gli occhi ogni 10 minuti?

Voi che utilizzate gli aggregatori, vi ricordate gli indirizzi, i nomi e le caratteristiche grafiche dei siti che leggete tramite Google reader, Netvibes e soci?

Io ho provato qualche volta ad utilizzarli visto che tutti mi consigliavano “usali, hai tutte le news in tempo reale e risparmi un sacco di tempo”, ma non c’è stato nulla da fare: sarò “all’antica” ma per me quegli istanti che precedono l’apertura di un sito internet nell’attesa di vedere se ci sono novità sono una piccola gioia, monotona e quotidiana e della quale non mi priverei mai!

Non mi piace per nulla l’assillo delle notifiche “ti sono arrivate nuove importanti notizie” e subito pensi terrorizzato “Oh mamma! Hanno beccato di nuovo Bush ‘mbriaco che ballava nei giardini della casa bianca” e invece era solo un’altra vignetta del cacchio pubblicata da Andrea Guida sul suo blog.

Insomma, voi fate quello che più ritenete giusto e di vostro gusto, ma, non fatemi entrare in un mondo dove non esisteranno più i siti internet ma solo pagine bianche con migliaia di nuove notizie da leggere ogni minuto e notifiche ogni secondo… non toglietemi il piacere di navigare in internet, godere dei secondi d’attesa, gustarmi le grafiche e ricordarmi gli indirizzi dei siti che visito… non fatemi annegare nello tsunami bianco e sterile degli aggregatori.

5 Risposte to “Gli aggregatori bianchi”

  1. Fabrizio Gentili Says:

    La ragione fondamentale per cui si usa un aggregatore (credo) sia la mancanza di tempo… è differente avere una unica interfaccia (personalmente uso Bloglines) per accedere a diverse decine di fonti piuttosto che guardarsele “a manina” una per una accedendo a diversi siti.
    Purtroppo il lato poetico della questione si scontra tristemente con il lato pratico🙂

  2. artgatt Says:

    Concordo con l’autore del commento precedente. Per chi legge i feed a lavoro, o in mobilità, un aggregatore o un FeedReader (io uso FeedReader 3) sono comodissimi. Senza contare poi che sono consultabili anche Offline poichè sono salvati in archivio, allegati inclusi.

    Dipende…non si da mai nulla per scontato😉

  3. Uploads Says:

    Quoto Andrea,
    preferisco aprire i siti web ad uno ad uno che finire su una pagina bianca con 30 titoli.

  4. TopGun Says:

    concordo con Andrea.

    io uso rss ticker e se da un lato ottimizza i tempi dall’altro…..

    secondo me come tutte le cose anche questa opportunità va colta nel modo giusto.
    usarla quando non si ha tempo per tenersi aggiornati e poi navigare normalmente quando se ne ha il tempo.

  5. Andrix Social News Says:

    Ciao, volevo segnalarti questo nuovo aggregatore: http://www.andrix.it/page.php?page=segnala-feed .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: