Kaspersky: presto ondata di virus per Mac e Linux!

virusEugene Kaspersky ha lanciato l’allarme: presto ci sarà un’ondata di virus per i sistemi Mac e quelli open source (come Linux).

Per farvela breve, il papà del noto antivirus, analizza la situazione odierna dicendo che Microsoft con il suo Windows mantiene ancora il monopolio ma, pian piano sta perdendo quote di mercato in favore appunto di soluzioni alternative come possono essere Mac e Linux.

Questa lenta (ma non del tutto irrilevante) migrazione, starebbe per indurre i virus writer (ovvero quelli che creano i virus) a darsi da fare per sviluppare delle loro creature in grado di creare gravi danni anche su questi sistemi che, ad oggi risultano essere pressoché immuni a questo tipo di minaccia informatica.

Mister Kaspersky, inoltre, calca la mano dicendo che allo stato attuale, i creatori di antivirus sarebbero in alto mare per quanto riguarda lo sviluppo di prodotti efficaci su sistemi Mac (al contrario di Windows che è da anni “sorvegliato speciale” e quindi abbastanza protetto e proteggibile), mentre per quanto riguarda Linux ed il mondo open source, si augura che “gli smanettoni” sappiano bene cosa fare per proteggere i loro sistemi altrimenti… (secondo lui) saranno ‘zzi amari!

Per quanto mi riguarda, non posso che dirvi di pensare a quanto detto da MR. antivirus, però, tenete bene in conto che quell’ometto lì parla avendo alle spalle interessi economici (che spingono ad usare i suoi prodotti, e quindi Windows) non indifferenti e proprio per questo, possiamo dire che ha fatto diventare una lucertola un dinosauro…

10 Risposte to “Kaspersky: presto ondata di virus per Mac e Linux!”

  1. Nerocicuta Says:

    Concordo Andrea.. Karspesky sta parlando per le sue tasche perchè anche i viruswriter hanno interessi economici!
    Ecco perchè ci sono virus e monnezza varia solo per Windows, se voglio fare soldi con codicilli maligni l’unico modo è farlo per Windows che mi “GARANTISCE” soldi a palate per due fondamentali motivi: bug del sistema, un bacino utenza di basso profilo tecnico molto ampia. Per linux e mac c’è il primo motivo(i bug li hanno tutti) ma manca completamente il secondo(non che non ci sia utenza di basso profilo, è che proprio non c’è l’utenza o è ridicola per rischiare la galera) che è fondamentale per fare “SOLDI”..
    Effettivamente è preoccupante la situazione per i MacFanBoy.. che “IN GENERALE” non hanno skill tecnici di tessun tipo sul sistema, anzi secondo me sono addirittura sotto agli utenti di Windows che sono per giocoforza portati a conoscere certe cose sul loro SO per via di averci sbattuto il muso(virus, spyware, malware, trojan) almeno una volta..
    Per gli utenti linux la cosa cambia ma, “IMHO” neanche tanto.. anche quì la lenta lenta lenta ascesa del pinguino sugli utenti passa “ANCHE” per le stronzate del tipo “”dai metti ubuntu, ti scordi dei virus e dei malware e spware.. non avrai + un problema, non formatterai +””.. quindi come sopra utente senza skill che appena gli si presenterà un programma/virus che dice “INSTALLA O APRI” lui lo farà come lo faceva in Windows e quindi punto e a capo..

    Ola!

  2. TopGun Says:

    Bhe allora la domanda nasce spontanea….

    come proteggo ubuntu?
    dove lo trovo un firewall? dove lo trovo un antivirus???

  3. Nerocicuta Says:

    Be il firewall Ubuntu ce lo ha già e mi sembra anche attivo di default come ogni SO (non so dirti pero se protegge dalle Outgoing connection delle applicazioni), so che c’è IPTABLES( in windows, IMHO, l’equivalente è creare regole IPSEC) ma per avere pieno controllo lo devi configurare a manina e devi avere un po’ di dimestichezza con le firewall rule.. e l’antivirus “ancora non ti serve” anche se ce n’è qualcuno, perchè come già detto sopra ancora non ci sono virus scritti per Linux e Mac.. cioè il mio discorso era per dire che sia Linux che Mac sono dei “falsi” SO sicuri.. lo sono solo perchè nessuno scrive codice maligno per loro non perchè sono impossibili da bucare, anzi tutt’altro..

  4. TopGun Says:

    Bhe io da neofita di ubuntu….già non ho capito che vuoi dire con IPSEC LOL

    su Xp ho Kerio e mi trovo stra bene facile e intuitivo….su ubuntu insomma l’è tutto da rifare!!!

  5. Nerocicuta Says:

    Yezzzzz! Kerio è fatto benino(adopero con soddisfazione sia Winroute che il Mailserver), anche se a me i Personal firewall non mi garbano tanto.. pesantucci e ogni volta con le popup per ogni scemenza.. io per i miei clienti non installo mai software per il firewall ma adopero una sorta di “IPTABLES” su windows con i filtri IPSEC appunto, con un file di 12Kb hai un sistema robusto che protegge quello che deve.. http://it.wikipedia.org/wiki/IPsec

    Per quanto riguarda Ubuntu e Linux in genere non credo sia tutto da rifare, anche li ci sono software che semplifica la gestione del firewall anche se non sono proprio immediati.. cmq una volta che hai imparato le rule sul Kerio poi sono tutte uguali ovunque.. il fatto è che ci vuole un minimo di accortezza in ogni sistema.. per adesso chi ha un sistema Unix Based è (falsamente)avvantaggiato sulla sicurezza per quanto scritto sopra e lo rimarrà per molto.. ma con Vista la Microsoft ha migliorato molto le cose, e su XP con qualche piccolo trucchetto si dorme sonni tranquilli..

  6. Alessandro Recchia Says:

    Concordo in pieno con quanto scritto da Nerocicuta

  7. luxtux Says:

    A volte documentarsi prima di postare inesattezze puo’ rivelarsi utile.

    Ciao

  8. Andrea Guida Says:

    Beh, vaglielo a dire a MR. Kaspersky… mica l’ho dette io ste cose!😀

  9. bigshot Says:

    ok, vuol dire che i programmatori e analisti di kaperski stanno cercando di trovare falle nella protezione dello superuser in linux…
    l’unico problema che lo super user inteso in linux esiste da 4 decenni sin dalla prima relase di unix. io non escludo che ci saranno dei virus, ma saranno funzionanti tramite l’ingegneria sociale o in ogni caso mostreranno falle che mediamente sono corrette in meno di uan settimana.

    ah, nessuno ha mai fatto una ricerca incrociata tra openBSD e vulnerabilità remote?

    firestarter: comoda interfaccia grafica alle IPTABLES che sono un’ulteriore evoluzione dei primo firewall integrato nel kernel direi almeno 5 anni prima che M$ tentasse goffamente (parlano i risultati) di imitarlo…

  10. divilinux Says:

    speriamo che salti fuori sto virus per linux..ne parlano da decenni ma ancora non si e’ visto nulla(forse un PoC per il kernel 2.4..patchato dopo qualche ora..)
    forse sulla prossima Ubuntu non sarebbe male vederne qualcuno..altrimenti un neofita si trova spiazzato😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: