Il TG5 sprona a non usare le e-mail

tg5Facendo zapping, sono appena capitato sul TG5 che, come ogni tanto fa (purtroppo visti i risultati!), parlava di internet e computer: l’argomento di stasera erano le e-mail.

Volendo essere più precisi, il servizio parlava delle e-mail di spam che inondano quasi tutte le caselle di posta elettronica, ma, l’approccio e il modo di parlare dell’argomento erano veramente desolanti: si parlava degli inglesi che hanno deciso di non usare più la posta elettronica a causa delle mail spazzatura (mah!) e si rappresentava il tutto in modo decisamente apocalittico… gente che manco fosse il presidente degli U.S.A. riceve miliardi di mail al secondo di cui il 99% da buttare nel cestino… ma fatemi il favore!

Il superficiale servizio del telegiornale, continuava poi con una specie di guida alle buone maniere per inviare e-mail che oltre ad essere inutile, chiudeva il tutto con una bella frase del tipo “allora prima di mandare una e-mail pensateci due volte“.

Questa cosa la trovo davvero scandalosa in un paese che ha bisogno di informatizzarsi, che ha bisogno di gente che illustri e spieghi correttamente le cose belle e brutte che internet può offrire a chiunque vi entri. Torno a dire che se i servizi riguardanti il mondo informatico/internet/computeristico dei telegiornali, seguiti da milioni di persone, devono essere di questo tipo mal-propagandistico, è meglio che quei giornalisti stiano zitti o quantomeno vivano un pò il mondo di internet prima di straparlarne dipingendolo come un luogo pauroso pieno di maniaci sessuali e truffatori ad ogni angolo!

Inutile dire che ovviamente il TG5 non accennava assolutamente a programmi e/o servizi anti-spam come soluzione al problema ma si affidava scherzosamente al cestino.

Ultima chicca: per tutto il servizio venivano mostrate le immagini del film “C’è posta per te”  dove ovviamente si usavano… i software di IM e non le mail!

Annunci

8 Risposte to “Il TG5 sprona a non usare le e-mail”

  1. marko Says:

    senza parole!

  2. Frankie Says:

    noto una sottile ironia in quel “pieno di maniaci sessuali”

  3. ignaxio Says:

    wow.. (cit.) ormai faccio sempre a meno di sti ‘TG’.. sono solo spazzatura per gli italiani che meritano di guaradrli

  4. TopGun Says:

    concordo con Ignaxio siamo pure noi che accettiamo come ebbeti certe cose!

  5. thisend Says:

    Ogni tanto mi capita di vedere il tg5 e ogni tanto mi capita di vedere questi servizi.. e ogni volta rimango come marko, ovvero senza parole…

  6. demone Says:

    Del resto al tg5 hanno dei bei precedenti… come la storia della rete italiana sotto assedio, quando in realtà sono i DNS ad essere sottodimensionati. Ma pagare un consulente informatico serio sarebbe troppo?

  7. maurizio Says:

    il TG5 è diretto da carlo rossella, cari amici. perchè stupirsi di uno che anche oggi a quelli che il calcio commentando un servizio su modelle taglia 42 in sù ha affermato che lui preferisce le tg.36.
    e da quando c’ è lui non si riesce neanche a mandare una mail diretta di protesta.

  8. davide Says:

    Basta rendersi conto di cosa si sta trattando, non di un telegiornale ma di un rotocalco realizzato da dementi e guardato da dementi. Inutile filosofeggiarci sopra od argomentare in termini politicamente corretti, una puttanata è e ci tocca di dirlo senza troppe parafrasi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: